top of page
  • Immagine del redattoreAvvocato MILANI Alessandro Giovanni

Sinistro stradale con feriti e lesioni: ottieni il corretto indennizzo con la tutela legale

Aggiornamento: 27 apr 2022

FERITI e LESIONI PERSONALI, INVALIDITA' e RICHIESTA di RISARCIMENTO alle ASSICURAZIONI

  • Come gestire al meglio un sinistro stradale con feriti?

  • Come fare la richiesta di indennizzo all'assicurazione?

  • Perché è utile rivolgervi ad un professionista legale esperto in sinistri stradali e risarcimenti?

Il supporto di un avvocato con la Procedura Legale Ordinaria vi permette di ottenere la corretta quantificazione dei danni e il giusto indennizzo delle lesioni riportate

La consulenza e l'assistenza legale di un bravo avvocato esperto in risarcimenti materiali e/o per le lesioni personali riportate in un sinistro stradale può fungere da intermediario verso le assicurazioni, i periti e la controparte per farvi ottenere, la dove sia possibile, un giusto risarcimento del danno subito, più congruo rispetto alle quantificazioni delle Compagnie assicurative.

Nei miei post vi racconto alcuni esempi reali che nel nostro Studio legale abbiamo avuto occasione di trattare. Ve ne parlo da una prospettiva tecnico-legale e cercherò di rendervi più comprensibili alcuni concetti tecnici che ritengo essenziali affinchè voi stessi possiate valutare quale sia il modo migliore per destreggiarvi in queste dinamiche.



COME COMPORTARSI QUANDO SI E' COINVOLTI IN UN INCIDENTE STRADALE


Mi raccomando, in qualsiasi evento di sinistro stradale compilate sempre il modulo CAI della constatazione amichevole nel modo più attento e completo sottoscritto da entrambi le parti coinvolte. Nella mia pratica professionale ho riscontrato errori grossolani dove persino una persona che aveva ragione era poi passata in torto per come l'evento del sinistro era stato descritto e controfirmato.

Quindi bisogna stare sempre molto attenti nella compilazione di questo modello e se non si è sicuri è meglio fare uscire le forze dell'ordine che produrranno un verbale ufficiale ed effettueranno i dovuti rilievi dell'incidente raccogliendo tutte le informazioni e le versioni dei fatti a tutte le persone coinvolte, compresi i testimoni.


Qualora fosse necessario essere trasportati all'ospedale sarà necessario esporre la vostra versione al locale posto di Polizia. Il verbale è un atto pubblico e fa fede fino a querela di falso, quindi la questione è un po' più complicata ma che ha un determinato peso.


Per ulteriori approfondimenti vi invito a leggere gli altri POST:


INDENNIZZO DIRETTO O PROCEDURA LEGALE ORDINARIA COL SUPPORTO DELLA TUTELA LEGALE?


Nel caso di un sinistro stradale quando si è dalla parte della ragione ci sono due distinte procedure per richiedere il risarcimento del danno subito e ci sono determinati presupposti da rispettare.

Un'altra situazione che si può chiaramente verificare in un sinistro stradale è invece quella in cui non operi il risarcimento diretto: cioè .


1) RISARCIMENTO DIRETTO da parte della propria Assicurazione:


  • quando le persone coinvolte nel sinistro stradale hanno subito lesioni fisiche leggere al di sotto del 9%, la questione rientra nella categoria degli indenizzi diretti. Che cosa significa? Significa che la propria Compagnia assicurativa liquida il danno e poi si rivale sulla compagnia di controparte.


2) PROCEDURA ORDINARIA col supporto di un avvocato:


  • quando si ha ragione e ci si debba rivolgere direttamente alla Compagnia di controparte;

  • quando nel sinistro stradale ci sono feriti che hanno riportato lesione gravi superiori al 9% della scala che è stata stabilità dal Tribunale.

Perché io ritengo che in situazioni di incidenti con feriti con lesioni leggere così come in quelle più gravi con lesioni più serie sia necessario contattare un serio professionista legale esperto in sinistri stradali?

Sostanzialmente le compagnie assicurative tentano di liquidare subito e in prima battuta le persone coinvolte nel sinistro stradale affinchè queste non procedano poi con un "atto di citazione" per ottenere un compenso più consono qualora le lesioni si rivelassero poi di maggiore entità.


Normalmente nella maggioranza dei casi la propria Compagnia di assicurazioni è tenuta per legge a liquidare direttamente al proprio assicurato l'indennizzo del danno subito e poi si rivarrà sulla compagnia della controparte. Inoltre il perito dell'Assicurazione vi indicherà presso quale carrozzeria convenzionata dovrete rivolgervi per far effettuare le riparazione della vostra vettura o moto o veicolo.


Per quanto riguarda invece il danno fisico subito in un incidente stradale l'iter in questo caso è più complesso, un po' più lungo e con un maggior disbrigo di pratiche. Anche qui, per me sarebbe sempre utile l'intervento di un tecnico esterno specializzato in questo settore che vi possa tutelare al meglio e fornirvi i migliori consigli per ottenere il giusto e più congruo risarcimento.


Esistono dei presupposti specifici come ad esempio le lesioni superiori al 9% della scala che è stata stabilità dal Tribunale in base a questo quindi sono infortuni un po' più pesanti e per il risarcimento, col supporto di un Legale ci si deve rivolgere direttamente alla Compagnia assicurativa di controparte.


Per noi specialisti che operiamo nel settore da tempo è più semplice interfacciarci con l'assicurazione se non ci sono dinamiche del sinistro che sono comunque contraddette dalla nostra controparte e ci siano dei documenti che lo dimostrino. Come dicevo, le Compagnie assicurative tendono a liquidare sbrigativamente in via bonaria l'importo minimo del risarcimento.



Il GRADO DI INVALIDITA' CONSEGUENTE UN INCIDENTE STRADALE


In passato, come voi sapete, chi aveva subito un "colpo di frusta" veniva liquidato dalle Compagnie assicurative con importi molto elevati. Ora il risarcimento avviene rispettando delle tabelle appositamente redatte dal Tribunale e il colpo di frusta viene riconosciuto l'un per cento! chiaramente si tratta di una cifra decisamente più ridotta.


Anche qui sono necessarie delle adeguate valutazioni: quando una persona subisce un colpo di frusta gli viene comunque riconosciuta la percentuale del 1% di invalidità permanente che deve essere liquidato e poi ci sono da considerare tutte le altre modalità per il calcolo del corretto risarcimento complessivo perché l'invalidità può essere addirittura permanente e calcolata con una determinata percentuale. Inoltre potrebbe essere un invalidità temporanea che può essere valutata con percentuali differenti al 25% al 50% al 75% o al 100% a seconda della lesione subita.


In base al tipo di lesione e al numero di giorni di prognosi diagnosticati al Pronto soccorso e nelle visite specialistiche viene determinato un importo che è l'equivalente del vostro risarcimento. Ogni lesione ha un tempo di guarigione differente: ci sono infortuni più gravi che ovviamente richiedono tempi di recupero di molti mesi come nel caso di un legamento o un arto rotto e chiaramente le tempistiche e il conseguente risarcimento possono essere in proporzione differenti.



COSA FARE QUANDO L'IMPORTO DEL RISARCIMENTO NON E' CONSONO AI TEMPI DI RECUPERO DELLE LESIONI SUBITE?


Come dicevo, il più delle volte le Compagnie assicurative tentano di liquidare subito e in prima battuta le persone coinvolte nel sinistro stradale affinchè queste non procedano poi con un "atto di citazione" per ottenere un compenso più consono qualora le lesioni si rivelassero poi di maggiore entità.

L'importo erogato inizialmente dalla Compagnia di Assicurazione viene di solito trattenuto sul maggior dovuto. Si produce tutta la documentazione medico-legale che verrà esaminata attentamente per determinare il reale importo da liquidare. Questi passaggi di solito vengono gestiti da un legale che, dopo aver ricevuto il mandato dalla persona incaricata, seguirà la vostra pratica e si relazionerà con i periti dell'assicurazione per i danni riscontrati al veicolo e ne concorderà l'importo dovuto e le modalità di riparazione. Il legale inoltre dovrà contrattare con il liquidatore per ottenere un adeguato risarcimento del danno per le lesioni psico-fisiche riportate.

Il mio consiglio è: affidatevi ad un professionista addetto alla materia, ad un legale serio ed aggiornato che abbia tutta la competenza per gestire queste posizioni e fatevi sempre consigliare sulla strategia migliore per ottenere il miglior risarcimento possibile. Non sbaglierete mai! CONTATTAMI

Per qualsiasi informazione, in ordine alla richiesta di consulenza o per alcune informazioni sui costi di detta procedura stragiudiziale, il professionista resta disponibile per qualsiasi chiarimento in merito. Potete inviare anche una mail al seguente indirizzo: alessandromilani.lex@gmail.com


COMPILATE IL FORM che trovate in fondo alla pagina per fissare un appuntamento, richiedere una consulenza, un'assistenza legale o per qualsiasi tematica in ambito civile e previdenziale


Studio legale: Viale Bianca Maria, 3 - 20122 Milano


Telefono: +39 339.8296492

1 Comment


Unknown member
Apr 27, 2022

Buongiorno avvocato Milani, grazie per questi utilissimi consigli. Davvero chiari e interessanti questi suoi post che trovo molto esaurienti...

Like