COSA FARE IN CASO DI SINISTRO STRADALE
Come ottenere il giusto risarcimento dei danni subiti

Parcheggio

RISARCIMENTO DANNI DA SINISTRO STRADALE

Sei stato vittima di un incidente stradale?
Ecco cosa fare per ottenere il
GIUSTO RISARCIMENTO

  • Come compilare la constatazione amichevole

  • In caso di danni materiali solo a soli veicoli

  • In caso di danni materiali a veicoli e di lesioni alle persone

  • Richiesta di risarcimento diretto alla propria compagnia di assicurazione

Come ottenere il giusto risarcimento del danno derivante da un sinistro stradale in caso di danni materiali e/o lesioni a persone

Valutazione in merito alla responsabilità delle parti nel sinistro

Quantificazione e liquidazione del risarcimento del danno

Sinistri stradali risarcimento danni aut

Come comportarsi in caso di sinistro stradale?

Sei stato vittima di un incidente stradale ? Ecco come comportarsi in caso di sinistro stradale per non rischiare errori e contestazioni e riuscire ad ottenere il corretto risarcimento dei danni.

Situazioni impreviste ed inaspettate come un sinistro stradale (con lesioni o senza) possono rendere difficile il gestire nel modo corretto i vari passaggi amministrativi e burocratici. Lo choc di un simile evento traumatico può farci perdere la necessaria lucidità perchè presi da sconforto, ansia e agitazione.

Per questo motivo è necessario affidarsi ad un professionista - legale di fiducia - che possa gestire, in nome e per conto Vostro, tutte le questioni pratiche necessarie al fine di giungere - stragiudizialmente - al risarcimento del danno del sinistro, così da lasciare il cliente libero da pensieri ed affinché si possa concentrare esclusivamente per una pronta guarigione.

Cosa fare in caso di contestazioni della controparte nell'incidente stradale

Nel caso di danni a soli veicoli (danni materiali):

  • è essenziale accertarsi che non vi siano contestazioni della controparte in ordine alla dinamica del sinistro. Se la nostra controparte, invece, non volesse ammettere il torto nel sinistro, non spostate i veicoli e chiamate una pattuglia della polizia locale in modo da far redigere un verbale che rilevi lo stato dei luoghi.

  • è importante, se fosse possibile, reperire i nominatavi e numeri di telefono di eventuali testimoni che abbiano assistito allo scontro.

Se non ci sono contestazioni, compilate attentamente il modulo CAI della CONSTATAZIONE AMICHEVOLE

Nel caso non ci siano contestazioni sulle modalità e le dinamiche di scontro e non ci siano contestazioni sulla relativa responsabilità e la vostra controparte ammettesse spontaneamente la propria colpa nell'evento sinistro, dovrete compilare, attentamente, il modulo di constatazione amichevole. In questo caso ritengo si possa gestire personalmente la situazione. Vi ricordo di leggere e compilare ogni punto del modulo e di inserire tutti i dati chiesti, per ciascuna persona, nella colonna opportuna.

 

Dovrete:

- indicare e distinguere il proprio veicolo o con la lettera A o con la lettera B; 

- inserire una breve descrizione del sinistro ed indicare di chi sia l’esclusiva responsabilità.

- Effettuare un piccolo disegno della dinamica del sinistro, contrassegnando il proprio veicolo come appena evidenziato,  ed indicare quale parte della vettura è entrata in collisione con l’altra

- firmare il modello di constatazione amichevole.

Inserite correttamente i dati anagrafici e le seguenti informazioni:

  • nome e cognome dei proprietari dei veicoli oggetto dello scontro;

  • indicare il numero di di polizza assicurativa dei rispettivi mezzi di trasporto e compagnia assicurativa;

  • indicare propri recapiti di residenza e numeri di telefono;

  • descrivere in modo semplice i fatti accaduti facendo capire la colpa esclusiva dell'altra parte nell'evento sinistro (se questo fosse possibile);

  • riportare nell'apposito riquadro il disegno dello scontro indicando i veicoli con Le lettere A, B, C, ecc.

  • Far firmare l'apposito modulo ad entrambi le parti coinvolte.

Date pronta comunicazione alla compagnia assicurativa dell'avvenuto sinistro ed inviate con raccomandata il modello di constatazione amichevole

 

Si dovrà Inviare a stretto giro una comunicazione di denuncia del sinistro, indirizzata alla sede legale della propria Compagnia Assicurativa, mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. La Compagnia aprirà il sinistro attribuendogli un numero di riferimento (numero sinistro).

 

Se non fosse stato conferito mandato ad un avvocato, dovrete relazionarVi con un perito dell’assicurazione, che dovrà visionare il Vostro veicolo ed accertare i danni subiti. Successivamente redatta la perizia dovrete interloquire con il liquidatore della Compagnia, che avrà il compito di liquidare la posizione attribuendo il risarcimento del danno, secondo determinate considerazioni che si vedranno caso per caso.

Come compilare il modulo di constatazione amichevole

1.

Nome e Cognome dei proprietari dei veicoli oggetto dello scontro

2.

Indicare il numero di di polizza assicurativa dei rispettivi mezzi di trasporto e compagnia assicurativa

3.

Indicare i propri recapiti di residenza e numeri di telefono

4.

Descrivere in modo semplice i fatti accaduti facendo capire la colpa esclusiva dell'altra parte nella causazione del sinistro

5.

Riportare nell'apposito riquadro il disegno dello scontro indicando i veicoli con le lettere A, B, C, ecc.

6.

Entrambi le parti devono firmare il modulo di constatazione amichevole

7.

Dare pronta comunicazione alla compagnia assicurativa del sinistro ed inviare modello di constatazione amichevole

Ospedale Corridoio

Cosa fare in caso di DANNI A PERSONE

Nel caso di danni materiali a veicoli e di lesioni alle persone anche di lieve entità (entro il 9%), nonché in caso di lesioni gravi consiglio - anche se non dovuto per legge - l’assistenza di un avvocato al fine di tutelare il cliente al fine di ottener la migliore quantificazione economica del danno e di seguirlo in tutta le fasi del sinistro sino alla finale liquidazione del danno dovuto.

 

La legge prevede due forme di richiesta di risarcimento del danno del sinistro stradale.

 

Per l’appunto il D.Lgs. 7 settembre 2005 n. 209 (codice delle assicurazioni) ha introdotto due diverse procedure di risarcimento:

 

A) azione nei confronti del proprio assicuratore (Indennizzo diretto art. 149 comma 1 e 2 cod. ass.)

 

B) azione nei confronti dell'assicurazione del responsabile del sinistro (art. 144 cod. ass.)

COME OTTENERE UN RISARCIMENTO DIRETTO DALL'ASSICURAZIONE

QUANDO SI APPLICA LA PROCEDURA DI RISARCIMENTO DIRETTO (EX ART. 149 COMMA 1, 2 COD. ASS.)

 

  • devono essere coinvolti 2 veicoli a motore identificati ed assicurati per la responsabilità civile obbligatoria

  • dallo scontro devono essere derivati danni ai veicoli coinvolti o ai loro conducenti

  • vengono risarciti i danni al veicolo, i danni alle cose trasportate dell'assicurato e del conducente e dei terzi trasportati fino al massimale minimo consentito.

  • vengono risarcite le lesioni personali (non superiori al 9%) subite dal conducente, non responsabile del sinistro.

  • TALE PROCEDURA NON SI APPLICA IN CASO DI SINISTRI CHE COINVOLGONO VEICOLI IMMATRICOLATI ALL'ESTERO

  • TALE PROCEDURA NON SI APPLICA QUANDO NEL SINISTRO SONO COINVOLTE MACCHINE AGRICOLE

 

Per tutti i casi diversi da quelli sopra elencati, si applicherà la richiesta di risarcimento del danno diretta alla compagnia assicurativa del responsabile del sinistro ex art 144 codice delle assicurazioni.

 

CONTENUTO DELLA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DEL DANNO (ART. 148 COD. ASS.)

 

  • c.f. degli aventi diritto al risarcimento

  • indicazione del luogo, dei giorni ed ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per l'ispezione diretta ad accertare l'entità del danno

  • la descrizione delle circostanze nelle quali si è verificato il sinistro

  • indicazione dell'età e dell'attività del danneggiato, del suo reddito ed entità delle lesioni subite

  • dichiarazione resa dal danneggiato di non aver diritto ad alcuna prestazione da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie.

  • In caso di lesioni, verbale del pronto soccorso da allegare alla presente richiesta di risarcimento.

 

DOVE INVIARE LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO CON RACCOMANDATA A.R.

 

  • alla sede legale della propria compagnia Assicurativa in caso di indennizzo diretto ex art.149 c. ass.

  • alla sede legale della compagnia Assicurativa del responsabile del sinistro ex art. 144 c. ass.

 

 

IN QUANTO TEMPO DEVE RISPONDERE L'ASSICURAZIONE

DALLA RICEZIONE DELLA RACCOMANDATA

 

ai sensi dell'art. 145 del codice delle assicurazioni, l'assicurazione deve formulare l'offerta di risarcimento entro

  • 60 giorni nei casi di danni solo alle cose

  • 30 giorni in caso di constatazione amichevole

  • 90 giorni nei casi di sinistri con danni a persone

Risarcimento danni sinistro stradale recupero crediti Assistenza Legale Avvocato MILANI Alessandro

Perché affidarsi all'avvocato Alessandro MILANI esperto in RISARCIMENTI a seguito di un sinistro stradale

L'avvocato Alessandro Giovanni MILANI e il suo team di professionisti dello studio legale offrono un servizio di prima consulenza (valutazione in merito alla responsabilità delle parti nel sinistro).

Verrà effettuata una prima valutazione del sinistro - fase stragiudiziale - dopo aver esaminato la documentazione utile da voi procurata per verificare se ci sono in concreto gli estremi per una richiesta di risarcimento del danno.

La richiesta di risarcimento può riguardare sia i danni relativi al veicolo, sia i danni relativi alla persona e potrà essere inoltrata sia nell’ipotesi in cui le lesioni siano inferiori al 9% della Tabella relativa al danno biologico prevista dal Tribunale di Milano (lesioni di lieve entità), sia nell’ipotesi che tali lesioni siano superiori al 9% (ovvero lesioni di grave entità).

Svolta la prima consulenza, si procederà con l’invio di una diffida nei confronti dell’assicurazione di controparte o della propria a seconda dei casi in concreto.

Per questa fase è previsto:

- studio della documentazione reperita in precedenza;

- redazione della diffida ed invio della stessa;

- trattazione con i periti dell'assicurazione di controparte e con il liquidatore.

Qualora ci fossero lesioni, il cliente dovrebbe sostenere un costo che sarà quello relativo alla perizia medica redatta da un consulente affidabile e qualificato, iscritto all’albo dei CTU del Tribunale di Milano e che collabora da svariati anni con i professionisti dello studio.

Avvocato Alessandro Giovanni MILANI

Compilate il modulo a fondo pagina per richiedere un appuntamento o una consulenza legale

Per qualsiasi informazione, in ordine alla richiesta di consulenza o per alcune informazioni sui costi della procedura stragiudiziale, siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito

Avvocato MILANI 

Alessandro Giovanni

sinistro stradale  risarcimento danni in

Perchè è necessario affidarsi
ad un legale esperto in materia di sinistri stradali?

Affidandoti alla consulenza e mediazione dell'

Avvocato MILANI 

Alessandro Giovanni

puoi ottenere il massimo risarcimento possibile dei danni subiti in un incidente stradale